Produzione

Il battipalo ORTECO è progettato e costruito per essere il N.1 del settore

Le nostre macchine sono sicure, durature, offrono ottime prestazioni e sono un punto di riferimento per i nostri concorrenti.

Ecco alcune delle soluzioni che adottiamo:

  1. Ove possibile utilizziamo lamiere piegate, riducendo al minimo l’uso della saldatura. In questo modo le nostre carpenterie a parità di peso sono più resistenti e più elastiche, e non corriamo il rischio che una saldatura ceda.
  2. Gli impianti elettrici e i quadri di controllo sono IP 65. Tutti i fili che compongono l’impianto elettrico sono protetti da una guaina che li preserva dall’usura e dall’umidità.
  3. I tubi oleodinamici sono in posizione protetta e l’operatore non è esposto a rischi in caso di perdita di un tubo.
  4. Il nostro martello di battuta è contenuto in un box e isolato da stampi in poliuretano per ridurre la rumorosità, che per il nostro modello 1000 HD è di 112 dBa.
    Il box che contiene il martello è anche una protezione per l’operatore, che non sarà colpito da eventuali schegge di ferro prodotte dalla percussione.
  5. Il nostro martello lavora appoggiato sul palo: non essendo collegato in modo fisso alla colonna non trasmette vibrazioni all’intera macchina, garantendo lunga vita a tutti i componenti della stessa.
  6. Il battipalo ORTECO può facilmente essere chiuso in posizione di trasporto e caricato in linea con l’autocarro, occupando soltanto 2300 mm circa.
  7. La nostra macchina non è dotata di ralla tra battipalo e carro, poiché essa non è necessaria a ridurre l’ingombro in fase di trasporto. In questo modo la macchina presenta un punto di rottura in meno.
  8. Possiamo montare una vasta gamma di accessori per realizzare brillantemente varie tipologie di lavoro, ad esempio:
    - Carotatrice
    - Kit di perforazione
    - Trivella
    - Kit estrattore
    - Solleva barriere
    - Verticalità automatica
    - Radiocomando
    - Sistema GPS
    - Puntazza
  9. La gamma delle nostre macchine è molto ampia: possiamo soddisfare ogni esigenza.
  10. Utilizziamo componenti di prima qualità per garantire la massima affidabilità.
In una parola siamo il N.1!

VANTAGGI TECNICI DEI BATTIPALI ORTECO

Il nostro sistema di lavoro basato sull’uso del martello “libero” è frutto di anni di esperienza.
Inizialmente avevamo pensato di utilizzare un sistema push-pull con una catena che forzava il martello verso il basso sul palo, tuttavia questo sistema ha molte controindicazioni: in particolare quando l’infissione è difficile le vibrazioni trasmesse al telaio della macchina sono molto forti e causano molto rumore nonché disagio per l’operatore. Utilizzando ammortizzatori per ridurre le vibrazioni si perde l’effetto spinta, vanificando il sistema.

Il nostro martello è tenuto a contatto col palo dal suo peso, che è stato calcolato per essere sufficiente a non perdere l’appoggio sulla testa del palo e per offrire sufficiente carico per sfruttare al massimo la forma del martello. Il nostro sistema col martello libero è sui cantieri da anni, e si è dimostrato il sistema migliore per ottenere la massima produttività riducendo al minimo l’usura della macchina stessa.

Il martello di battuta, così come il kit di perforazione rotore/fondo foro, sono tenuti in posizione dalla colonna verticale. Quando lavorano sono liberi e quindi non trasmettono vibrazioni alla struttura. Questa soluzione garantisce lunga vita ai battipali ORTECO.
Alcuni nostri concorrenti utilizzano soluzioni diverse, che legano il martello alla struttura: inevitabilmente le vibrazioni tenderanno ad usurare i telai ed a compromettere il funzionamento di alcune parti. Montare ammortizzatori o molle, come essi hanno fatto, può solo ridurre il problema ma non eliminarlo.

Particolare cura è stata dedicata al montaggio ed al posizionamento dei tubi idraulici, installati con una speciale attenzione alla sicurezza dell’operatore e alla comodità di manutenzione: essi si trovano infatti dietro a paratie o dentro canale ispezionabili, al fine di rimanere lontani dall’operatore e di proteggerlo in caso di fuoriuscite di olio caldo in pressione.
Tutti i nostri tubi, inoltre, sono marcati e di primaria marca.

L’uscita laterale standard del nostro battipalo è di mm 1400 centro-bocca (a richiesta mm 2100). Questa soluzione ci consente di poter lavorare in una normale corsia autostradale riducendo al minimo l’ingombro della stessa a mm 2200.

É possibile equipaggiare il battipalo ORTECO con colonne differenti a seconda del tipo di lavoro: la colonna può essere fissa o scorrevole, e arrivare a infiggere pali di 3, 3,50, 4 e 4,50 metri.

La peculiarità della nostra colonna è che può essere ripiegata in posizione di trasporto, in modo da ridurre le dimensioni in accordo con le misure di carico standard.

Il battipalo ORTECO è stato sviluppato e costruito per garantire la massima stabilità senza applicare contrappesi importanti: il contrappeso per la nostra macchina standard è solamente un grosso peso da trasportare ogni giorno sul campo di lavoro.

Ogni parte è studiata per essere montata nella posizione migliore, non in quella dove è più comodo montarla.

Il battipalo ORTECO può essere equipaggiato con un carro cingolato a doppia velocità. È inoltre possibile regolare la posizione della colonna avanti o indietro in direzione longitudinale rispetto al carro (figura sotto), permettendo così di raggiungere l’esatta posizione di infissione senza muovere il carro.
Le macchine dei nostri concorrenti che costringono a muovere i cingoli per trovare il punto di infissione creano problemi nella ricerca della verticalità: ogni volta che il carro si muove si perde la posizione verticale della colonna, e quando si ritrova la verticalità nella nuova posizione si perde il punto di infissione, costringendo a muovere nuovamente il carro, e così via.

Quando la ditta ORTECO ha iniziato a produrre battipali idraulici, ha introdotto alcune nuove soluzioni che sono state poi adottate anche da molti concorrenti:

  1. Correggere la verticalità del palo durante il lavoro
  2. Adottare un motore insonorizzato
  3. L’arresto automatico della battuta una volta raggiunta la quota desiderata
  4. Posizionare il martello a una certa distanza dalla colonna
  5. L’estrattore doppia azione: una soluzione molto interessante, al punto che molti concorrenti provano a copiarlo

Macchine per
Guard-Rail

View more

Macchine per
Fotovoltaico

View more

Macchine per
Recinzioni

View more

Macchine per
Vigneti

View more

Macchine Speciali

View more

Vuoi conoscerci?

Contattaci! Ti daremo tutte le informazioni che ti interessano senza nessun impegno.

contattaci
Privacy Policy Disclaimer credits